STATUTO ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO QUARTIERE CENTRO BRA

- ART. 1 - Denominazione, sede, durata.
Sotto la denominazione " Associazione di Volontariato Quartiere Centro Bra " ( in appresso " Associazione " ) è costituita un'Associazione, già operante dal 2005 come Comitato di Quartiere centro Bra, apartitica e che non persegue finalità lucrative. L'Associazione ha sede presso la Casa delle Associazioni in Piazza Valfrè 2 Bra e racchiude un territorio compreso fra Via Carando, Via Principi di Piemonte, Via Marconi, Via Vittorio Emanuele, Via Gandino, Via Mercantini, Via Montegrappa, Via Trento e Trieste e Via Vittorio Veneto. Il trasferimento della sede sociale non comporta modifica statutaria. La durata dell’Associazione è illimitata.
-ART. 2 - Scopo
L'Associazione ha per scopo la salvaguardia degli interessi comunitari degli abitanti del quartiere. Essa si fa interprete nei confronti di Enti pubblici e privati dei bisogni del quartiere, ponendo particolare attenzione agli aspetti culturali,storici, economici e di sicurezza. Inoltre promuove e cura i rapporti sociali, aggregativi e ricreativi fra i soci e gli abitanti del quartiere. Le attività svolte dai soci a favore dell'Associazione e per il raggiungimento dei fini sociali sono svolte a titolo di volontariato e totalmente gratuite.

-ART. 3 - Requisiti dei soci
Possono essere soci dell'Associazione tutti i cittadini residenti o domiciliati, i proprietari di immobili nonché commercianti esercenti, nell’ambito territoriale del Quartiere che abbiamo compiuto i 18 anni senza distinzione di sesso, razza, idee e religione che condividono le finalità statutarie dell'associazione e si impegnano a realizzarle fornendo un contributo di lavoro e di idee.

ART. 4 - Domanda per ammissione a socio
L'ammissione all'Associazione è deliberata dal Direttivo, nella prima riunione successiva alla presentazione della domanda e previa verifica dei requisiti previsti all'articolo 3, su domanda scritta del richiedente nella quale dovrà specificare le proprie complete generalità nel rispetto del D.lgs 196/2003. Tutti i dati personali raccolti saranno soggetti alla riservatezza ed impiegati per le sole finalità dell'Associazione. Il responsabile del trattamento dei dati è il Presidente pro tempore dell’Associazione. All'atto dell'ammissione il socio si impegna ad osservare il presente statuto ed al rispetto dei regolamenti emanati. Sono previste due categorie di soci:
- Soci fondatori: coloro che sono intervenuti alla costituzione dell'associazione, hanno diritto di voto e sono eleggibili alle cariche sociali.
- Soci effettivi: coloro che hanno chiesto l'iscrizione con apposita domanda scritta. Hanno diritto di voto e sono eleggibili alle cariche sociali. Il numero dei soci effettivi non è predeterminato.
L'elenco dei soci è aggiornato dal Segretario.

- ART. 5 - Perdita della qualifica di socio
La qualifica di socio può venir meno per i seguenti motivi:

a) con le dimissioni volontarie che devono venir comunicate al Consiglio Direttivo

b) per trasferimento dal Quartiere, qualora non resti proprietario di immobile nel Quartiere

c) a seguito di decesso

- ART. 6 - Organi dell'Associazione

Gli organi dell'Associazione sono:

a) l'Assemblea Generale dei soci

b) il Consiglio Direttivo ( in appresso “ Direttivo “ )

c) il Presidente

Tutte le cariche sociali sono conferite a titolo gratuito e determinano esclusivamente il diritto al rimborso di spese, le quali dovranno essere documentate e sostenute per conto e nell'interesse dell'Associazione.

- ART. 7 - Assemblea generale

L'Assemblea Generale è organo supremo dell'Associazione. Hanno diritto di partecipare all'assemblea con diritto di voto tutti i soci. Non è ammessa alcuna delega in sostituzione di un socio.

- ART. 8 - Convocazione dell'Assemblea
L'Assemblea generale viene convocata una volta l'anno per l'approvazione del bilancio preventivo e del bilancio consuntivo ed in occasione delle elezioni del Direttivo. Potrà essere convocata straordinariamente su decisione del Direttivo o su richiesta di almeno un quinto dei soci. L'avviso di convocazione all'Assemblea Generale deve essere affisso nella bacheca sociale e comunicato ai soci almeno dieci giorni prima dalla riunione con l'indicazione della data, del luogo e degli argomenti posti all'ordine del giorno.

- ART. 9 - Costituzione e deliberazioni dell'Assemblea

L'assemblea in sede ordinaria è regolarmente costituita, in prima convocazione, con la presenza di almeno la metà più uno dei soci; in seconda convocazione, qualunque sia la presenza dei soci. L'assemblea ordinaria delibera sia in prima che in seconda convocazione con la maggioranza dei voti espressi. L'assemblea in sede straordinaria è validamente costituita in prima convocazione con la presenza dei due terzi dei soci e delibera con la maggioranza dei voti espressi, in seconda convocazione è validamente costituita con la presenza della metà più uno dei soci e delibera con la maggioranza dei voti espressi. L'assemblea è presieduta dal Presidente, il verbale dell'assemblea è redatto dal Segretario e conservato agli atti ed è consultabile da tutti i soci.

- ART. 10 - Compiti dell'assemblea

Sono di competenza dell'assemblea generale in sede ordinaria:

a) la nomina del Direttivo;

b) l'esame e l'approvazione dei conti d'esercizio e del preventivo

c) la possibilità di determinare l'importo della quota associativa

in sede straordinaria:

a) la modifica dello statuto

b) scioglimento dell'associazione

- ART. 11 - Composizione, durata e compiti del Direttivo

Il Direttivo è composto da 9 (nove) soci nominati dall'Assemblea generale fra tutti i soci con le norme previste dal Regolamento per le elezioni, allegato allo Statuto. Il Direttivo si riunisce in unica convocazione di norma una volta al bimestre ed ogni volta che il Presidente lo ritenga necessario. Le riunioni del Direttivo sono valide con la presenza della maggioranza dei componenti, sono presiedute dal Presidente e delibera con alzata di mano a maggioranza dei presenti, a parità di voti prevale il voto del Presidente. Le delibere sono redatte nel verbale della riunione sottoscritto dal Presidente e dal Segretario. Le riunioni del Direttivo sono convocate dal Presidente almeno cinque giorni prima della data fissata, con avviso esposto in bacheca , con mezzi informatici o per iscritto. Il Direttivo assolve i compiti che gli sono affidati dallo statuto e dall'assemblea dei soci.I componenti il Direttivo restano in carica 3 anni e sono rieleggibili. Il Direttivo fissa la data di nuove elezioni che devono tenersi entro tre mesi dalla scadenza del mandato, tutte le cariche rimangono comunque attive sino alle nuove nomine.


- ART. 12 - Presidente
Il Presidente, eletto dal
Direttivo al suo interno con le norme previste dal Regolamento per le elezioni, resta in carica 3 anni, sovrintende e coordina le attività dell/SPAN>lìAssociazione, convoca, presiede le riunioni del Direttivo e dell’Assemblea Generale, fissa l’ordine del giorno, funge da moderatore e regola gli interventi, garantendo il regolare svolgimento delle stesse, infine esegue le disposizioni scaturenti da dette riunioni.
In caso di sua assenza o impedimento, le sue funzioni vengono svolte dal Vicepresidente.

- ART. 13 - Vicepresidente

Il Vicepresidente, eletto dal Direttivo al suo interno con le norme previste dal Regolamento per le elezioni, resta in carica 3 anni, sostituisce il Presidente in sua assenza o impedimento, assolve i compiti assegnati per delega dal Presidente.


- ART. 14 -Segretario

Il Segretario, eletto dal Direttivo al suo interno con le norme previste dal Regolamento per le elezioni, resta in carica 3 anni, assiste il Presidente e il Vicepresidente nelle loro funzioni, partecipa alle riunioni del Comitato Direttivo e dell’Assemblea dei soci redigendone i verbali, aggiorna il registro dei soci.

-ART. 15 Tesoriere

Il Tesoriere, eletto dal Direttivo al suo interno con le norme previste dal Regolamento per le elezioni, resta in carica 3 anni, gestisce i fondi di cassa provvedendo agli esborsi eventualmente disposti dal Presidente previa ratifica del Direttivo e redige il bilancio annuale da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea Generale.

-ART. 16 Aspetti finanziari

Le entrate dell'Associazione sono costituite da:

a) contributi da parte di pubbliche amministrazioni, istituti di credito, donazioni volontarie;

b) altri proventi derivanti da utili di manifestazioni organizzate dall'associazione;

c) la quota associativa, se prevista.
I bilanci sono predisposti dal
Direttivo e approvati dall'Assemblea. L'esercizio contabile inizia il primo gennaio e si chiude il trentuno dicembre. Il bilancio consuntivo è approvato dall'Assemblea generale ordinaria con voto palese e con le maggioranze previste dallo Statuto. L'Assemblea di approvazione del bilancio consuntivo deve tenersi entro la data del 30 aprile dell'anno successivo alla chiusura dell'esercizio sociale. Il bilancio consuntivo è depositato presso la sede dell'Associazione almeno venti giorni prima dell'assemblea e può essere consultato da ogni socio. Il bilancio preventivo è approvato dall'Assemblea generale ordinaria con voto palese e con le maggioranze previste dallo Statuto. Il bilancio preventivo è depositato presso la sede dell'Associazione almeno venti giorni prima dell'assemblea e può essere consultato da ogni socio.

-ART.17 Modifiche statutarie
Questo statuto è modificabile con la presenza dei due terzi dei soci
dell'Associazione e con voto favorevole della maggioranza dei presenti. Ogni modifica o aggiunta non potrà essere in contrasto con gli scopi sociali e con la Legge italiana.

-ART.18 Scioglimento dell'Associazione.

Per deliberare lo scioglimento dell'Associazione e la devoluzione del patrimonio occorre il voto favorevole di almeno i tre quarti dei soci convocati in assemblea straordinaria. Il Direttivo si occupa della liquidazione. Un eventuale patrimonio dell'Associazione decade a favore di un ente d'interesse pubblico, designato al momento dello scioglimento, se non si costituisce una nuova Associazione.

-ART.19 Disposizioni finali
Per tutto ciò che non è espressamente previsto si applicano le disposizioni contenute nelle leggi vigenti in materia.

Questo statuto sostituisce il regolamento del Quartiere Centro approvato nella sua ultima formulazione in data 20 marzo 2012 e viene inviato in copia all'Amministrazione Comunale di Bra.


Bra lì 04 maggio 2016

Il Presidente Sartù Emilio

Il Segretario Cagliero Bruno